Da Sorrisi Studi Dentistici è possibile passare da una dentiera e il disagio del palato ad una dentatura fissa in sole 12 ore

Per chi ha importanti carenze ossee ma vorrebbe avere un impianto fisso, esiste una tecnica odontotecnica all’avanguardia. Si chiama «impianto zigomatico» e consente di ottenere una dentatura fissa con un intervento poco invasivo.

Abbiamo intervistato il Dr Mauro Rota, luminare di questa tecnica, che viene eseguita nella clinica «Sorrisi Studi Dentistici» in via Liguria 46 a Fizzonasco di Pieve Emanuele.

Dr Rota come è possibile inserire impianti dove l’osso è carente?
Grazie a interventi che oggi è possibile eseguire in ambito ambulatoriale e con invasività ridotta e un’adeguata esperienza.

Dunque è possibile intervenire anche dove non c’è osso a sufficienza?
È possibile sfruttando zone anatomiche che vantano un quantitativo osseo abbondante come gli zigomi che possono garantire l’allestimento di una protesi fissa.

In passato interventi come questo si svolgevano in ambito ospedaliero, oggi anche in ambito ambulatoriale: che significa?
Che per invasività, convalescenza e percentuali di insuccesso questi interventi in passato erano tenuti di nicchia per pochi eletti. Oggi, grazie a dei protocolli ben inquadrati e a una casistica in numero rilevante, è possibile eseguire in studio gli stessi interventi con una sedazione cosciente e un’invasività notevolmente ridotta per il paziente.

Quali sono i tempi tra intervento e collocamento dei denti provvisori/definitivi?
In 12 ore viene eseguito l’intervento chirurgico e a distanza di 12 ore viene allestito un provvisorio fisso che verrà rimpiazzato da un definitivo ad impianti integrati.

Fantastico … oltre a permettere di “buttare” la dentiera quali sono i benefici di questa tecnica?
Questa tecnica moderna si rende di fatto alternativa ai lunghi percorsi clinici per guarigione ed integrazione che rappresentano rigenerative ed innesti ossei, evitando al paziente circa un anno di attesa di guarigione prima di inserire impianti e protesi e con rilevanti percentuali di successo.

Gli zigomatici sono l’alternativa a percorsi di rigenerativa ossea soggetta a lunghi tempi di guarigione (un anno) e con rilevanti percentuali di successo.